SOGNARE UN MONDO DI RELAZIONI: come navigare in sistemi aperti e multiculturali?

con Reini Hauser e Peter Ammann

 

 

6-10 settembre Seminario aperto

 

Non sogni un mondo connesso, una comunità a cui appartieni e in cui ti senti accettato e altre volte ti accorgi di essere teso, reattivo o forse addirittura arrabbiato e violento di fronte a differenze insormontabili rappresentate da qualcuno di un’altra cultura o con un’altra visione del mondo?

Gli attuali sviluppi e le attuali dinamiche culturali, sociali e politiche ci costringono più che mai ad affrontare le differenze e i conflitti associati. Non ci chiedono solo di navigare in sistemi aperti e multiculturali, ma ci sfidano a diventare più consapevoli e aperti alla diversità dentro di noi e negli altri, per costruire comunità che presentino maggiore diversità e sostenibilità , passando da unilateralità ed egemonia a Democrazia Profonda.

 

Il lavoro sul mondo basato sulla “Democrazia Profonda” è sia un atteggiamento del facilitatore, sia un metodo per lavorare con l’individuo con problemi relazionali e dinamiche di gruppo. I diversi livelli di un sistema sono aspetti interconnessi di un processo creativo più profondo che emerge nelle nostre vite. Fidandosi del conflitto e della diversità e utilizzando una metodologia precisa chiamata Worldwork per disvelare ciò che è nascosto, siamo in grado di trasformare i disordini e renderli alleati per il cambiamento e la crescita.

La metodologia del Worldwork si basa sul concetto di democrazia profonda. L’utilizzo di una democrazia più profonda crea una comunità sostenibile poiché invita tutte le voci a esprimersi. Porta la psicologia oltre il lavoro individuale, nell’arena sociale e facilita le tensione nel campo attraverso una facilitazione guidata dalla consapevolezza. Inoltre, porta la politica oltre la mera “risoluzione dei problemi” dando invece passo alla creazione di una comunità, l’interesse più sacro e  permanente degli esseri umani.

Lavoreremo su:

  • dinamiche di gruppo - questioni collettive
  • enfasi sulle procedure di conflitto, interiore, relazionale e di gruppo
  • potere e dinamiche di rango e interazione con il conflitto
  • scoprire risorse nella diversità
  • sviluppare un insieme di strumenti per facilitare i gruppi.
it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano
Newsletter