September 6-8, 2019

DREAMING OF A WORLD OF RELATIONSHIPS: how to navigate in open and multicultural systems?

with Reini Hauser and Bogna Szymkiewicz

Emozioni e vibrazioni, tra studio e relazioni

Il report di Genny Carraro
Gli studenti del quarto anno si accingono a condividere, sostenere, esperire la terza sessione d’esami della scuola di Processwork. Nell’atmosfera si mescolano ingredienti differenti: il nervosismo di chi deve dare l’esame, quello di chi viene per sostenerlo; di chi lo vive come una prova e al tempo stesso come una danza fra quello che ha studiato, quello che ha integrato nella sua vita di ogni giorno; la pratica svolta in classe con compagne e compagni; un senso di amichevolezza ed intimità con l’insegnante che ci ha sostenuti nel crescere in questi quattro anni. Negli esami pratici uno studente si esprime nelle sue meta capacità di facilitatrice o facilitatore, altri studenti diventano partecipanti di processi di gruppo, dove ruoli, polarità, temi che toccano il personale, il piccolo gruppo, così come tante fasce della società umana, vengono esplorati, vissuti, portati in superficie. In diversi momenti durante quei giorni si è assaporato e toccata l’essenza, quel senso di essere un unico, un insieme di energie che portano verso la giusta trasformazione, il giusto fluire. Quel qualcosa di così profondo e toccante che non ci sono parole per descriverlo! L’accoglienza ed il calore di chi accompagna in questi esami, insieme al senso di comunità degli studenti, trasforma queste prove in momenti di piacevole confronto, di sperimentazione, di espressione di capacità personali conosciute e sconosciute! Un’esplosione di ricchezza!
In questo seminario, studenti vecchi e nuovi, partecipanti esterni e amici di questa metodologia navigano insieme nella scoperta della propria diversità, delle diversità del gruppo, l’impatto di gesti e parole nell’ambiente che ci circonda; impariamo a prenderci la nostra piccola parte di responsabilità; onoriamo tutte le voci che vorrebbero potersi esprimere, e che dal loro esprimere un messaggio individuale, devono trovare quella sincronicità, quell’armonia per entrare in risonanza con le voci e i messaggi portati da altri; solo così si fa musica, e non solo rumore! Tanta consapevolezza viene richiesta; un lavoro arduo per chi studia Processwork, così come per chiunque altro! Qui però abbiamo l’opportunità di fermarci, il lusso di poter riflettere, ascoltarci, esplorare con curiosità quei momenti dubbi, quelle apparenti frizioni, quei detti e non detti che si nascondono dietro a quello che noi chiamiamo doppi segnali! Un gioco divertente, che richiede molta molta presenza ed attenzione! Ci facciamo aiutare dal lavoro con i suoi sogni per scoprire qualità nascoste, messaggi che il sistema, il campo, quel filo conduttore che ci unisce, ci invia e ci chiede di portare attenzione. I sintomi diventano messaggeri di qualità nascoste, di poteri che non abbiamo ancora capito come esplorare ed utilizzare. I momenti di profondità, di tensione, di vulnerabilità e di gioia costellano i giorni di lavoro durante questo seminario. Seminario “Sognare un mondo di relazioni”, Bassano del Grappa 
Report di Genny Carraro

Rappresentazioni grafiche Irene Ausiello – studentessa della Scuola

Il Seminario

Do you dream of a connected world, a community of belonging in which to feel accepted? Do you sometimes realise that you are tense, reactive or perhaps even angry and violent when faced with insurmountable differences represented by someone from another culture or another worldview?

Current developments and current cultural, social and political dynamics force us more than ever to face the differences and conflicts associated with them.They not only ask us to become more aware of diversity but to open to it within ourselves and within others. From there we can build communities that represent greater diversity and sustainability moving from one-sidedness and hegemony to a world based on Deep Democracy.

During the workshop, and under the supervision and guidance of Reini Hauser and Bogna Szymkiewicz, (both ProcessWork graduates and psychotherapists with over 30 years of experience), together we will work with:

  • dinamiche di gruppo – questioni collettive
  • Emphasis on conflict procedures, including our internal conflicts, and our relational and group conflicts.
  • Power and dynamics of rank and interaction with conflict
  • Discover the resources that exist within diversity.
  • Developing a set of tools with which to facilitate groups.

PUBLIC

Who is the seminar for?

The open workshop format consisting of the first three days allows interested people to learn more about the ProcessWork methodology developed by Arnold and Amy Mindell: un metodo interdisciplinare che arricchisce l’approccio terapeutico tradizionale con la dimensione sovraindividuale e sistemica, esplorando le social components, and the cultural and political issues that emerge in groups and interactions.

In particular, this seminar, addresses amongst others, the principle and practice oflistening to all the voiceseven the most marginalised ones, in order to reveal the messages contained in these voices. We are speaking to:

  • Teachers working in schools in contact with children of various geographical origins and cultural backgrounds.
  • Parents stuck in the roles that struggle to understand and listen to the most hidden voices of their children, and for this reason they can misunderstand the messages and more generally the communication.
  • Social workers, in contact with marginalised communities, women's associations, children, refugees.
  • Psychologists and psychotherapists interested in deepening the ProcessWork methodology and process-oriented psychology.
  • Operators of the artistic and cultural sector.
  • Possible future members of the school who wish to breathe the energy and content of our workshops, learn about the teachers and exchange words and experiences with current students!

LOGISTICS

Dates and workshop times

Friday 6 September 15.00 - 19.00
Saturday 7 September 9.30 - 13.00 / 15.00 - 19.00
Sunday 8 September 9.30 - 13.00

Monday 9 and Tuesday 10 - Reserved for school members

Open School

On Friday 6th September,at 11.30-13.30there will be an introductory lesson in Processwork and a presentation of the school.

All seminar members are invited to the open school all’open school e potranno approfittare di queste due ore gratuite per avvicinarsi alla metodologia del ProcessWork, apprendendone le basi e sperimentando un mini processo di gruppo.

Vuoi iscriverti solo alla lezione gratuita di Processwork?

Compila il form inserendo nel messaggio “Iscrizione Open School”.

 

Location

Il workshop e l’open school si tengono presso:

Centro giovanile
Piazzale Luigi Cadorna, 34
36061 Bassano del Grappa (VI)
http://www.centrogiovanilebassano.it

 

INFO AND REGISTRATION

Are you interested in participating and want more information or would you like to register?

Fill out the form and immediately receive an informative brochure con tutti i dettagli del workshop e dell’open school gratuita.

There is a discounted participation fee on the workshop for the first three members and there is a promotional discount available for anyone who brings a friend along! In the brochure you will find all the information.

I posti al workshop e all’open school gratuita sono limitati. Sign up as soon as possible following the instruction in the brochure to guarantee your participation. Fill out the form to receive more detailed information.

 

Newsletter