IL PROCESSWORK

LA DISCIPLINA

Il Processwork, che traduciamo in italiano con Arte del Processo, è una metodologia interdisciplinare che offre strumenti e attitudini per facilitare ogni tipo di esperienza umana, tanto personale quanto collettiva, inclusa la trasformazione di conflitti. L’idea di base è che ogni conflitto o sintomo, psicologico, sociale o fisico può essere elaborato e trasformato, per apprenderne il messaggio celato.

È un approccio umanistico e interdisciplinare per lo sviluppo della consapevolezza e del cambiamento che attinge alle psicologie junghiane e gestaltiche, alla sociologia, alla teoria dei sistemi e delle comunicazioni, alla filosofia taoista, alla conoscenza indigena e alla fisica quantistica.

LE ORIGINI

Il Processwork è stato sviluppato nel corso degli ultimi 40 anni da Arnold e Amy Mindell e colleghi.

Il modello Processwork è stato creato dal dottor Arnold Mindell, un fisico e analista junghiano che ha notato che gli schemi presenti nei sogni notturni delle persone erano gli stessi presenti nei loro sintomi corporei.

Da ciò si è sviluppato un modello basato su segnali di comunicazione osservabili che trasportano informazioni da parti di sé e identità non riconosciute. Il ProcessWork addestra ad osservare questi segnali, aiuta a dispiegarli e a renderli consapevoli.

 

 

AMBITI DI APPLICAZIONE

  • Sviluppo aziendale
  • Team e Community Building
  • Facilitazione di gruppi
  • Lavoro con sintomi corporei
  • Educazione e formazione
  • Espressione artistica/creativa
  • Coaching e Facilitazione
  • Benessere Olistico

DESTINATARI

L’arte del Processo è applicabile in una vasta gamma di situazioni da chi è interessata o interessato ad esplorare e approfondire la relazione con se stessa, con gli altri e con il mondo che li circonda.

E’ utile a chi lavora in organizzazioni pubbliche e private, in ambiti di cura e di supporto a individui e gruppi, così come nelle aree di facilitazione e di sviluppo organizzativo e personale, di ricerca e di espressione artistica.

OBIETTIVI

  • Avviare o ampliare un percorso di conoscenza profonda di se’
  • Stabilire relazioni più consapevoli e soddisfacenti
  • Costruire dialogo nei gruppi
  • Diffondere una cultura basata sulla diversità
  • Sviluppare le abilità e acquisire le conoscenze che ci aiutano a lavorare con individui, coppie, gruppi e organizzazioni, e con l’ambiente.
  • Creare maggior consapevolezza e supporto per i propri bisogni, sogni e progetti.

Video

Libri

Testimonianze

“…Mi ha aperto mondi affini alla mia visione olistica della Vita permettendomi di arricchire la mia ricerca di senso e di direzione entrando nel mondo della complessità, della sistemica della quantistica, dello sciamanesimo, della psicologia junghiana e freudiana e delle correnti psicologiche più importanti del secolo scorso e di quello attuale.” Leggi di più..

Rossella Pisoni 

5° anno, Fase 2, 10/09/2020

“Ho 50 anni, il  mio mito della vita, legato ad un sogno ricorrente dell’infanzia, mi parla dell’ intraprendere percorsi difficili e impegnativi, di cui non mi è definito l’obiettivo ma verso cui sento una grande attrazione. Così è stato anche per il Processwork… ” Leggi di più..

Monica Garraffa

4° anno, 11/09/2020

” When I first joined a seminar at Scuola di Arte del Processo last year I found a wonderful group of people who are learning processeswork with a spirit of wholeheartedness, excitement and curiosity. The love for..” Leggi di più..

Markus Eberl,

Austria, 02/10/2020

“Ho scelto di iscrivermi alla scuola di Arte del Processo perché da sempre mi affascina il tema del potere, tanto permeante quanto poco trattato, ed è qui che per la prima volta..” Leggi di più..

Margherita Forgione,

5° anno, 09/09/2020